Quando dovresti usare la cintura da palestra? Quale tipo è realmente utile? Usarla indebolisce i lombari o non usarla mette a rischio la schiena? Scopriamo tutto ciò che c’è da sapere

Una corretta tecnica respiratoria durante gli esercizi può essere di grande aiuto durante le esecuzioni che generano forze potenzialmente lesive sul rachide lombare (bassa schiena). Ma questo cosa c’entra con la cintura da palestra? Molto più di quanto tu possa immaginare.

La cintura è infatti uno strumento che serve a potenziare ciò che già dovremmo sempre fare con la respirazione. In particolare durante esercizi come squat e stacco eseguiti con carichi elevati.

L’azione protettiva della respirazione (leggi anche: Respirazione per esercizi in palestra: Sicuro di farla bene?) in questo caso si ottiene gonfiando la pancia e trattenendo il respiro nel corso della singola ripetizione. In questo modo la pressione intra-addominale aumenta, andando a creare una sorta di “cuscinetto pneumatico” che va a proteggere le vertebre e ridurre le forze di taglio che inevitabilmente si generano durante il sollevamento.

A cosa serve la cintura da palestra?

Nell’immaginario collettivo la cintura serve a sorreggere meccanicamente la zona lombare della colonna dove appunto questa poggia. La realtà però è decisamente un’altra.

Così come scritto poco fa, l’azione protettiva della zona lombare avviene grazie alla creazione del “cuscinetto pneumatico” generato dalla respirazione. Questo cuscinetto però non potrà garantire una pressione massima, poiché inevitabilmente la pancia verrà spinta verso l’esterno.

È proprio a questo punto che entra in gioco la cintura da palestra, che infatti serve a fare in modo che la pancia sia mantenuta in posizione, andando ad incrementare ulteriormente la pressione del “cuscinetto pneumatico” protettivo.

Alla luce di tutto questo capiamo bene che il vero supporto della cintura è dato alla zona anteriore e non a quella posteriore.

Quale tipologia di cintura da palestra va utilizzata?

Proprio per il motivo citato nel paragrafo precedente, il modello di cintura da utilizzare è senza dubbio quello da powerlifter, ovvero quello con la parte anteriore (quella a contatto con l’addome) alta almeno quanto quella posteriore.

Le cinture che spesso vediamo utilizzate nel bodybuilding sono invece del tutto inutili, perché molto alte nella parte posteriore (quella a contatto con i lombari) e basse nella parte anteriore, proprio quella in cui avremmo il reale bisogno di essere supportati.

Quando è consigliabile usare la cintura da palestra e quando no?

Chiarito quindi che la cintura da palestra offre un supporto reale e valido, non necessariamente questa deve essere un must dei tuoi allenamenti. Anzi sono molto più i casi in cui non dovresti utilizzarla.

Serie lunghe, carichi non elevati ed esercizi monoarticolari ad esempio non hanno alcuna necessità di essere supportati da una cintura da palestra e anzi in questi casi ci sentiamo di sconsigliarne l’uso, perché andrebbe ad ostacolare la fisiologica respirazione.

È invece sicuramente consigliabile in esercizi multiarticolari come squat e stacco o in esercizi che per loro natura generano delle forze potenzialmente lesive sulla bassa schiena, come ad esempio il rematore con bilanciere.

Questo non vuol dire fare un 4×10 di squat con la cintura. Dobbiamo infatti andare ad utilizzarla quando dobbiamo sollevare carichi massimali o sub-massimali, in serie dunque da massimo 3-4 ripetizioni.

Consigli finali sull’utilizzo della cintura

Abbiamo dunque visto che la cintura da palestra è uno strumento utile in particolari circostanze (esercizi multiarticolari con carichi vicini al massimale), ma non dobbiamo considerarla come un qualcosa che ci protegge dal mal di schiena o che ci permette di spingere al massimo senza pensieri.

Per evitare complicazioni e dolori la base è e rimane la corretta esecuzione dell’esercizio. Solo dopo aver appreso il giusto movimento da eseguire, possiamo andare ad utilizzare la cintura (nelle circostanze descritte precedentemente), senza dimenticare che anche l’utilizzo di questo strumento richiede una precisa tecnica altrimenti, oltre a non essere utile, rischierai di farti male perché convinto di essere protetto da eventuali infortuni.

Ah.. e utilizzarla nei casi che abbiamo trattato non ha alcuna influenza significativa su un possibile indebolimento dei muscoli lombari o addominali, perciò non farti problemi a riguardo.

Per un completo potenziamento del core, ti consigliamo anche di leggere questo articolo: Stomach Vacuum: Un esercizio semplice ma fondamentale.